Nato a Barletta nel 1971, il mio percorso nelle arti applicate comincia in un laboratorio di falegnameria, dove forma e colori hanno un peso specifico, passare al disegno è stata una cosa normale, far diventare la passione professione è stato naturale.
Nel 1994 frequento un corso per tecnico modellista calzaturiero, penso in forma di scarpa e progetto calzature.
Con le basi di falegnameria, le capacità nel disegno e nell’uso dei colori, parto per i villaggi turistici come scenografo; nei villaggi prendo confidenza con il palco per allestire scene con quinte e fondali.
Da dietro le quinte mi sposto in avanti e comincio a frequentare laboratori di teatro per attori.
Usando disegno e parola, strumenti per comunicare decido di approfondire e nel 1998 frequento allo IED di Milano un corso in ART DIRECTION, nel 2001 concludo gli studi classificandomi al primo posto nel lavoro di tesi.
Non perdo i contatti con i villaggi e divento capo animatore; continuo il mio cammino in teatro con studi, frequentando laboratori, seminari di scrittura; nel 2005 arrivo a R. Emilia dove studio Commedia dell’Arte e Teatro Comico con A. Fava.
Tra le diverse esperienze nel mondo della comunicazione ho all’attivo un programma radiofonico da me scritto e condotto, dal titolo “Le Teste Calde”; ho collaborato a produzioni televisive.
Esperienze teoriche e pratiche sono spinta per un ulteriore passo, mi occupo di regia.
Dal dirigere al raccontare, racconto le mie esperienze quando tengo laboratori, porto il mio sapere, acquisito nei diversi campi ad interagire tra di loro.

Ecco il mio percorso.

Queste esperienze mi danno la possibilità di affrontare il lavoro da vari aspetti, variandone segno e forma, ricercando per ogni progetto il più efficace.